Erasmus+

L' IOT attualmente partecipa al progetto Erasmus+ "DEVELOPING ICT AND SOCIAL SKILLS BY CINEMA"

I docenti che si occupano dell'implementazione dei progetti Erasmus sono: Michelina Di Rienzo, Mario Carlucci, Novella di Soccio, Mariantonietta Fochitto.


Che cos'è

Il seguente video descrive il meeting in Italia per il progetto My Smart School e fornisce un'idea delle attività che vengono praticate nel corso delle mobilità all'estero. Ovviamente dietro ad ognuna c'è un lavoro  di preparazione che coinvolge  studenti e docenti.

Per approfondire

Finalità

Il programma Erasmus+ rappresenta un'occasione di crescita personale sia per gli studenti che per i docenti ed ha una serie di ricadute positive sul sistema scolastico.


Informazioni


candidatura

Le scuole possono presentare la propria candidatura per una serie di progetti o proporne uno  attraverso l'agenzia nazionale, specificando se vogliono essere coordinatori del progetto o semplici partecipanti.

L'accettazione dei progetti o delle candidature è vincolata all'adesione di un numero sufficiente di scuole straniere, per questo solo una parte dei progetti presentati viene effettivamente realizzata.

Il progetto definisce gli obiettivi, i criteri per la selezione dei partecipanti e le modalità di implementazione (nonché i budget di spesa assegnati con fondi europei e nazionali).

 

DURATA

I progetti Erasmus destinati alle scuole(noti anche come partenariati strategici) hanno usualmente durata biennale.

 

Studenti coinvolti

I criteri di selezione degli studenti che prenderanno parte al progetto vengono definiti all'atto della presentazione del progetto in relazione agli obiettivi e ai requisiti del progetto stesso. Questi criteri riguardano numero(in genere pari a 5 per ogni meeting internazionale/per paese), età, padronanza della lingua, livello di motivazione, risultati scolastici,  eventuali condizioni di svantaggio sociale, ecc...

Nel progetto talvolta è  specificata anche la procedura attraverso la quale devono essere selezionati i candidati, i quali sono tenuti presentare la propria candidatura attraverso degli appositi moduli e/o dei colloqui.

 

Docenti coinvolti

I docenti sono selezionati anch'essi sulla base di criteri definiti all'interno del progetto.

Tali criteri specificano il numero(es.  2 docenti accompagnatori) e i requisiti che dovranno avere i docenti da coinvolgere nei vari meeting all'estero e nell'implementazione delle varie fasi del progetto. In genere si richiede la partecipazione di:

  • docenti coinvolti nella realizzazione dei progetti
  • docenti di discipline attinenti ai temi trattati
  • docenti in possesso di specifiche competenze

Si richiede, inoltre, che tutti i docenti coinvolti abbiano una sufficiente padronanza dell'inglese, per essere in grado di comunicare con le loro controparti straniere, soprattutto durante le mobilità all'estero. La selezione avviene da parte del team della scuola che si occupa dell'implementazione del progetto.

 

Progettazione

In questa fase vengono definiti i dettagli delle attività da svolgere, le date degli incontri, gli strumenti informatici da utilizzare,  i documenti da produrre, il materiale da predisporre, ecc...

Questa fase viene realizzata in gran parte "a distanza" (attraverso posta elettronica, applicazioni di messaggistica e videoconferenze), ma possono essere previsti nel progetto anche incontri "in presenza" presso la scuola "coordinatrice"  che sono indicati, solitamente, con la sigla TM (= Teachers Meeting). Questo tipo di mobilità sono riservate ai soli docenti.

Nel corso del progetto verranno poi definiti i dettagli relativi ai singoli meeting.

Nella fase iniziale viene creata una cartella condivisa su Google Drive, un Twinspace e un Sito Web.  I primi due servono per la documentazione delle attività svolte, il terzo per la disseminazione.

Tutti i partner devono perciò registrarsi sulla piattaforma Etwinning e creare un progetto su tale piattaforma(il progetto deve essere approvato dalle agenzie nazionali, nello specifico il progetto viene presentato da 2 partner e poi gli altri vengono aggiunti). Solitamente viene creata anche una pagina Facebook. 

Ad ogni partner vengono assegnati dei compiti specifici da parte del coordinatore del progetto. 

 

preparazione agli incontri

Per ogni incontro è richiesto un lavoro di preparazione che richiede un notevole impegno sia da parte degli studenti che dei docenti. In genere, esso comporta l'acquisizione di competenze specifiche, la ricerca e la produzione di  materiale(in genere lezioni multimediali o video). Anche qui c'è una fase preliminare, in cui si cerca di chiarire il contenuto delle lezioni, i prodotti che devono essere presentati dalle singole scuole, gli strumenti  da utilizzare.

Nel caso della scuola ospitante, inoltre, si richiede di programmare tutte le attività del meeting, concordare le spese con ogni partner straniero, trovare una sistemazione per studenti e docenti, occuparsi del trasporto, ecc...

 

 

Svolgimento

Ogni incontro è dedicato ad un tema specifico. Nel corso degli incontri vengono tenute lezioni e svolte attività di vario genere:  cerimonia di benvenuto e  presentazione delle varie scuole,  attività didattiche e di team-building, visite culturali, festa di addio. Al termine di ogni incontro gli studenti devono compilare un questionario per valutare gli esiti del medesimo e offrire indicazioni su come migliorare l'organizzazione degli incontri(sia nell'ambito dello stesso progetto che nel caso di altri progetti). I docenti si riuniscono alla fine del meeting per analizzare l'organizzazione dell'incontro, discutere le attività da svolgere, evidenziare eventuali criticità.

 

Documentazione

Tutte le attività svolte devono essere documentate(anche con foto e riprese video dopo aver richiesto la liberatoria a tutti i docenti e studenti coinvolti). Questo vale anche per i meeting online(es. via Skype). Durante l'incontro devono inoltre essere raccolte le firme di presenza per tutti i partecipanti(studenti e docenti), questionari di feedback e altri documenti specificati nel progetto. Tali documenti dovranno essere conservati  dalla scuola insieme alle carte di imbarco(nel caso delle mobilità all'estero) per 5 anni dalla scuola in caso di audit da parte dell'Agenzia Nazionale, come prova delle attività svolte/spese sostenute. Le foto e i video non devono essere divulgate per intero se non su piattaforme chiuse come Etwinning e Google Drive. 

 

CERTIFICATI

Al termine di ogni incontro viene rilasciato un certificato per ogni studente e docente che attesta la sua partecipazione al meeting.  Anche tali certificati fanno parte della documentazione del progetto.

 

Disseminazione

Questa fase, successiva ad ogni meeting  prevede la divulgazione del progetto e dei suoi risultati attraverso web(sito del progetto, siti scolastici, ecc...) e media tradizionali(articoli, servizi televisivi) e, se possibile, attraverso il coinvolgimento di altre istituzioni scolastiche e enti territoriali. All'interno della scuola devono, inoltre, essere organizzati dei WORKSHOPS in cui gli studenti coinvolti hanno il compito di trasmettere le conoscenze acquisite ai loro compagni e ad altri studenti insieme alle loro impressioni in merito all'incontro appena avvenuto. Anche i Workshops devo essere documentati attraverso report e/o foto/video.

 

follow-up

Alla fine di ogni progetto si richiede che i materiali prodotti, la documentazione dell'esperienza e le conoscenze acquisite vengano rese disponibili anche dopo la conclusione del progetto. Inoltre vi è la fase conclusiva della disseminazione in cui si spesso si richiede  che il progetto, i suoi prodotti e l'esperienza maturata vengano divulgate presso  altre istituzioni scolastiche del territorio promuovendone la partecipazione a progetti analoghi.

 

REPORT FINALE

A conclusione del progetto deve essere redatto un report finale(in inglese) attraverso apposite piattaforme. Spesso è previsto un TM che ha l'obiettivo di stilare una bozza del report, effettuare un controllo sulla documentazione prodotta o mancante, analizzare gli esiti del progetto, ecc...


Progetti


Con la sigla TM si indicano gli incontri a cui prendono parte solo i docenti. In genere tali incontri hanno lo scopo di definire i dettagli del progetto o stilare il report finale e avvengono in  all'inizio e alla fine di ogni progetto. La sigla LTTA indica invece gli incontri a cui partecipano anche gli studenti (solitamente gruppi di 5 studenti per ogni paese partecipante).

2019-21

developing  ICT and social skills by cinema

Coordinatore Ungheria
Paesi partner Ungheria, Portogallo, Grecia, Turchia 
Tema Sviluppo delle competenze digitali e sociali attraverso il cinema
Descrizione e Obiettivi Descrizione e obiettivi del progetto
Selezione  e Prodotti         Criteri e procedura di selezione dei partecipanti, prodotto finale
Piano di attività   Piano attività
Twinspace Twinspace 
Sito Web  
Pagina Facebook  
Form Selezione Studenti Form Selezione Studenti

2017-19

Technology and ICT in Education

Coordinatore Svezia
Paesi partner Svezia, Grecia, Turchia 
Tema Utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica
Web Sito,  Twinspace
TM1   Svezia      Relazione
LTTA1 Tradizioni  Grecia  Agenda    Relazione
LTTA2 Matematica Italia  Agenda   Report   Relazione
LTTA3 Letteratura Turchia Agenda    
LTTA4 Religione  Svezia   Report   
TM2   Turchia      

My Smart School

Coordinatore Italia
Paesi partner Macedonia, Portogallo, Polonia e Turchia
Tema Utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica
Web Sito , Twinspace
TM1   Italia      Relazione 
LTTA1 Tradizioni Macedonia   Report Relazione
LTTA2 Matematica Polonia      Report  Relazione
LTTA3 Letteratura  Portogallo Agenda    
LTTA4 Religione Italia  Agenda     
TM2   Turchia